• Home
  • News
  • Marida Cesarini - "Befana o Re Magi?"

  • Electric Cafè

    Electric Cafè

    Ogni Sabato alle ore 15.30 e il martedi alle 13.00 30 minuti di musica elettronica "vera" dai migliori artisti del genere. Con Paolo Binda!

  • Blu Time

    Blu Time

    Appuntamento con Paolo Puglia ogni Martedi alle 14.30

  • Deepsouth

    Deepsouth

    Ogni martedi alle 12.00 la musica del Dj Stefano Fazzi: Orientaldeep, Soulful, Tropical, Chillhouse, Electroswing, Tech House, Nu Disco, House.

  • Rock Parade

    Rock Parade

    Con Paolo Binda e Sandro Fumini ogni Domenica alle ore 22.00 una scoppiettante e semiseria carrellata di Rock, Elettronica, Dub, Progressive e tutto quanto fa Musica!

  • International Party

    International Party

    Ogni Sabato alle ore 18.00
    Uno show radiofonico in cui si riderà molto, si affronteranno vari temi di attualità e nel quale a farla da padrone ci sarà la componente emozionale creata dalla migliore musica internazionale!

  • Benvenuto Weekend

    Benvenuto Weekend

    Alessandro Parodo vi da appuntamento ogni Sabato alle 12.40 con la sua trasmissione Benvenuto Weekend

  • Special

    Special

    Matteo Morelli vi racconterà ad ogni puntata la storia di grandi artisti della musica attaverso i loro brani più significativi.

  • Back To The Radio

    Back To The Radio

    Back To The Radio, appuntamento musicale con Vinicio Bolletta - Ogni Mercoledi alle ore 20.45

  • Tempo Zero

    Tempo Zero

    TempoZero è un programma di riferimento per musica energetica, intrattenimento allo stato puro, conduzioni in doppio con i grandi della radio italiana.

  • I Racconti della Sera

    I Racconti della Sera

    Marco Criscuolo con la sua rassegna culturale ci regala un'ora di relax con musica, letture, luoghi. In studio Marco Criscuolo e Federica Flocco.

  • Il salotto di Mme Leon

    Il salotto di Mme Leon

    Il Salotto di Mme Léon, un circolo culturale che dura solo 8 minuti!
    Ogni mercoledì a partire dalle 20:10 Antenna Web ospiterà Mme Léon

  • Tutti Pazzi per Fido

    Tutti Pazzi per Fido

    Marco Carioca Bottieri con il suo coloratissimo format pomeridiano, ogni Lunedi, Mercoledi e Sabato alle 16.00.

  • Marcy Coate - Love Songs

    Marcy Coate - Love Songs

    Ogni Martedi alle ore 20.30 e tutte le notti alle 01.00 per il pubblico d'oltreoceano, Love Songs in compagnia di Marcy Coate. Le più belle canzoni d'amore di ogni tempo e da ogni genere musicale.

  • Passione Sport

    Passione Sport

    Ogni Domenica e Mercoledi alle 19.00 in compagnia di Antonello Tacconi e Paolo Lupattelli con la partecipazione di Nicolò Cerasa.

  • Musica dallo Stivale

    Musica dallo Stivale

    Raffinate selezioni di musica italiana ogni mattina alle 10.15 in compagnia di Gianpiero Valecchi.

  • Musicology

    Musicology

    Musicology, format musicale a cura di Pietro Gaeta. Ogni Venerdi alle 18.00

  • Scrittrici dimenticate...chi si ricorda di..?

    Scrittrici dimenticate...chi si ricorda di..?

    Chi siamo ?  Siamo 3 amiche di vecchia data: Maria Rita Vittori, Mariella Bo, Antonietta Rubino… Abbiamo la passione per la letteratura e la poesia.

  • Fabio Amoroso & Mila

    Fabio Amoroso & Mila

    Fabio Amoroso & Mila Martiniuc
    dj producer and speaker for "NEXT LEVEL": il mix ad un livello superiore - Ogni Domenica alle 14.30

  • DJ Heroes - by Paolo Binda

    DJ Heroes - by Paolo Binda

    Paolo Binda presenta DJ Heroes, il settimanale tutto da ballare, con i set dei migliori dj da tutto il mondo!

  • RockWave

    RockWave

    Con Alberto Prisco ogni Martedi alle ore 17.30 il meglio del Rock di ogni tempo.

  • Sci-Fi Scientist - “It Began in a Lab”

    Sci-Fi Scientist - “It Began in a Lab”

    Sci-fi Scientists sono una band synth metal del futuro - Commento sociale per la rivoluzione della coscienza. Gli attacchi di Sars è un concept album che fornisce una narrativa alternativa alla guerra psicologica a cui la razza umana è stata sottoposta dai media mainstream, dal governo e dai tecnocrati globalisti del nuovo ordine mondiale.

  • Ivana Gatti - "Niente"

    Ivana Gatti - "Niente"

    Niente è il nuovo singolo di Ivana Gatti, che apre la via a un grande ritorno con cui la cantautrice ed interprete intende inaugurare un nuovo percorso. Dopo la premiere del videoclip sull’Ansa, Niente esce sui digital stores per Lunatika Records/ZdB.

  • Esterea - "Red Dragon"

    Esterea - "Red Dragon"

    Una storia di passione, un angelo caduto dal cielo che arriva dritto dall'orizzonte, bello e dannato, da vivere in una notte sola volando tra le stelle, o forse per sempre invecchiando fino a raccontarsi segreti e rimpianti.

  • Seb Puggioni - "Loop"

    Seb Puggioni - "Loop"

    Ci sono storie che non passano mai, neanche quando sono finite. La loro intensità, la loro bellezza, le emozioni che ci hanno fatto provare rimangono indelebili, scritte dentro di noi.

  • Vishwa Ganesh - "A Sailor's Tale"

    Vishwa Ganesh - "A Sailor's Tale"

    Dal 2018, quando ha iniziato a pubblicare online una serie di cover sensazionali, l'artista indipendente Vishwa Ganesh ha continuato a creare un seguito fedele che lo ha supportato in ogni fase del processo.

  • Shoresheh - "Safe and Sound"

    Shoresheh - "Safe and Sound"

    "Ho scritto questa canzone, Safe and Sound, come promemoria per non dare mai per scontati coloro che amo e per essere sempre grato per i bei ricordi fatti con gli amici, gli amici perduti e, si spera, quegli amici che devono ancora venire".

  • Rikke Darling - “So The Story Goes...”

    Rikke Darling - “So The Story Goes...”

    Rikke Darling è tornata. Questa volta allontanandosi dai single in lingua danese, per concentrarsi sul mercato internazionale dei club.

  • Iofortunato - "CNC"

    Iofortunato - "CNC"

    CNC è il singolo d’esordio solista del cantautore palermitano Iofortunato,. Vero nome Fabrizio Fortunato, l’artista è già stato all’opera in svariati progetti come Yes/se:f, Dryleaf e Cum Moenia, ma è durante il primo lockdown del 2020 che ha cominciato a scrivere i propri pezzi per un progetto personale.

  • Extinguish The Sun - “Sold”

    Extinguish The Sun - “Sold”

    Gli Extinguish The Sun sono una band metal con sede nell'Illinois formata nell'autunno del 2015. Essendo emersa dalla melma primordiale creativa della scena metal dell'Illinois nordoccidentale, la band si è rapidamente costruita un nome. La loro gamma di influenze spazia dai classici NWOBHM attraverso Pantera e Megadeth e anche atti più moderni come Mastodon, Baroness, Clutch e Torche. Tutto sommato crea una potente combinazione di suoni che ha terrorizzato club e punk house in tutta la regione. Sono una band di metal band.
    Dopo alcuni anni di duro lavoro, gli Extinguish The Sun hanno pubblicato il loro primo full lenght, Antihero nel 2017. Un paio di anni dopo, nel 2019, hanno pubblicato il loro EP, Oceans. Entrambe queste offerte avevano tracce che erano presenti sulla home page di Reverbnation, un enorme riconoscimento per un atto emergente. Ciò ha alimentato innumerevoli spettacoli killer in tutta la regione. Nel 2020, un anno maledetto dalla pandemia di coronavirus, la band è rimasta impegnata, pubblicando una registrazione dal vivo dello spettacolo NPR trasmesso a livello nazionale, "Sessions From Studio A", dove sono stati la prima e, ad oggi, l'unica band metal a suonare lo spettacolo.
    Durante il lockdown, gli Extinguish The Sun sono rimasti al lavoro per scrivere un nuovo album. Questo record promette di essere un enorme passo avanti per il gruppo. Si basa sul suono centrale della band in un modo che continua a spingersi oltre i limiti. Con il graduale ritorno della musica dal vivo, sperano di suonare dal vivo il più possibile. Una nuova era sta arrivando per questi pazzi dell'Illinois. Unisciti a loro nella loro ricerca o rimani nella polvere.

  • Ananda Xenia Shakti & Love Power The Band - "Cosmic Quiver"

    Ananda Xenia Shakti & Love Power The Band - "Cosmic Quiver"

    "Cosmic Quiver" è una canzone che disegna sulle energie profonde e misteriose dell'universo celebrare l'Occhio della Sapienza della Creazione. Attraverso la musica, Ananda mira ad aiutare tutti noi ad aprire la nostra visione divina.

  • Silver Owl - "Serpentine"

    Silver Owl - "Serpentine"

    La band è formata da musicisti sono ben noti sulla scena musicale in Irlanda: John "Haggis" Hegarty, voce e batteria ed Eddie Butt, chitarre e basso, entrambi membri fondatori dell'indie irlandese "Emperor of Ice Cream".

  • Pau Hernandez - “Ay Linda Mujer”

    Pau Hernandez - “Ay Linda Mujer”

    Pau Hernandez Espi, in arte Pau Hernandez, è compositore e cantante indipendente.
    Ha iniziato la sua carriera artistica nell'agosto 2019 interpretando diversi generi musicali come Bachata, Pop, Flamenco, Reggaeton, Vallenato, Regional Mexican e Rancheras.

  • Nisi - "Sogno di Ischia"

    Nisi - "Sogno di Ischia"

    Il Golfo di Napoli possiede alcune perle che l'umanità adora e che non smette mai di sognare. Ovviamente la celeberrima Capri, l'isola di Procida (capitale italiana della Cultura 2022) e poi c'è un sogno che si chiama Ischia:

  • Alessandro Emme - "Si fotta la libertà"

    Alessandro Emme - "Si fotta la libertà"

    "Si fotta la libertà" è il brano con cui Alessandro Emme si (ri)presenta al pubblico per l’etichetta Musicantiere. L’artista ha parecchie esperienze alle spalle insieme a gruppi del panorama rock e metal, ma qui è al suo esordio come solista, e anche al suo primo brano interamente scritto e cantato in italiano.

  • Hamara - “Under the Sun”

    Hamara - “Under the Sun”

    Formati da una coppia di adolescenti nel 2006, gli Hämärä sono una band metal sinfonica di Castle Rock, Colorado, composto da Josh Ruff (voce solista / basso), Aaron Schug (voce/chitarra), Austen Couch (chitarra), Tony Molieri (tastiere/sintetizzatore / Orchestre) e Orlando Manzanares (batteria).

  • Roby Margherita - "Come to my Life"

    Roby Margherita - "Come to my Life"

    “Come to my Life” è il titolo del nuovo singolo di Roby Margherita disponibile in tutti i digital store.

  • Voldt  - “The Great Command”

    Voldt - “The Great Command”

    Quando sia i tradizionalisti che indossano il giubbotto da battaglia che gli eleganti hipster di metallo stanno piangendo di gioia, i Voldt potrebbero essere coinvolti.

  • Giorgia Gusmini - “Sono Così”

    Giorgia Gusmini - “Sono Così”

    Targata 1901studio, la nuova produzione si presenta al pubblico con un suono marcato blues rock rivisitato in chiave moderna e con venature pop, nel quale ancora una volta Giorgia mostra tutta la sua qualità canora ed interpretativa.

  • Fullmane - "Started A War"

    Fullmane - "Started A War"

    E’ in rotazione radiofonica “Started a War” il nuovo singolo dei Fullmane, una band punk black metal, originariamente un one-man project delle fredde montagne della Norvegia,

  • Sybil Sight - “Toucher”

    Sybil Sight - “Toucher”

    Una traccia groovy house, caratterizzata da un campione vocale, una avvolgente progressione di piano e un'orecchiabile melodia di tromba. Questi gli elementi selezionati e cucinati dai Sybil Sight per il loro ritorno.
    Alza il volume e fatti trascinare dalle loro vibrazioni.

  • Vakaren - “Abandoned Seed Of Light”

    Vakaren - “Abandoned Seed Of Light”

    I Vakaren sono nati come un progetto Black Metal crudo e depressivo da una città non lontano da Stoccolma, in Svezia.

Ascolta la lettura

È appena iniziato un nuovo anno, siamo ancora dentro le feste natalizie che si concluderanno il sei gennaio con la festa dell’Epifania, che per i cristiani ricorda la prima manifestazione del Dio-Bambino e per tutti l’arrivo della Befana.
Si dice  che la Befana rappresenti l’anno appena trascorso che chiude, con la sua venuta, il lungo periodo delle feste, portando con sé tanti regali come buon auspicio per l’anno che verrà. E  per rafforzare l’antica credenza c’è un noto proverbio che recita: “L’Epifania tutte le feste porta via”.

Come nasce la tradizione della Befana? Perché è raffigurata da una vecchietta sulla scopa? Qual è la sua vera storia e perché è diventata il simbolo dell’Epifania del Signore?
L’Epifania è una festa antichissima legata alla rivelazione di Dio agli uomini e legata quindi alla religione cristiana.
La Befana invece è una bisbetica vecchina e non ha nulla a che vedere con le tradizioni religiose cattoliche.

Legate a Epifania e Befana ci sono trantissime tradizioni, abitudini, costumi, usanze, leggende che nei secoli sono state tramandate fino a noi.
Nella tradizione cristiana, la storia della befana è strettamente legata a quella dei Re Magi. Una leggenda narra che in una freddissima notte d’inverno Baldassare, Gasparre e Melchiorre, nel lungo viaggio per arrivare a Betlemme da Gesù Bambino, non riuscendo a trovare la strada, chiesero informazioni ad una vecchietta che indicò loro il cammino. I Re Magi, allora, invitarono la donna ad unirsi a loro, ma, nonostante le insistenze la vecchina rifiutò. Una volta che i Re Magi se ne furono andati, essa si pentì di non averli seguiti e allora preparò un sacco pieno di dolci e si mise a cercarli, ma senza successo. La vecchietta, quindi, iniziò a bussare ad ogni porta, regalando ad ogni bambino che incontrava dei dolcetti, nella speranza che uno di loro fosse proprio Gesù Bambino.

La immaginiamo così, noi, la befana Una vecchietta vestita di soli cenci, con un grosso naso e scarpe malandate, a cavallo della sua scopa e il sacco pieno di dolciumi. In realtà la simpatica vecchietta è oggi il risultato di un insieme di tradizioni, costumi e usanze popolari, di riti antichi e di cerimonie pagane che si sono accumulati sin dalla notte dei tempi. Ma perché arriva il 6 gennaio? Giorno in cui si festeggia l’Epifania?
Quella della “Befana” è una tradizione che si ritrova radicata in moltissimi popoli e nelle più svariate culture del passato. Il suo arrivo, nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, è sostanzialmente legata la visita dei Re Magi alla grotta di Gesù Bambino.
Secondo la tradizione cristiana, il giorno dell’Epifania (dal greco“manifestazione, apparizione”) è quello in cui i Re Magi arrivano a omaggiare Gesù appena nato facendogli dono di oro, incenso e mirra. Secondo il calendario liturgico, infatti, 12 giorni dopo il Santo Natale una nuova festa di precetto raccoglie i fedeli proprio per la “Epifania del Signore”.

Tradizione vuole che in questa stessa occasione ci sia anche la Befana a portare i doni ai bambini buoni. Ma cosa hanno in comune i Magi con la vecchina?
Nei vangeli si racconta che alcuni uomini saggi portarono doni a Gesù Bambino: “Alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme”, si legge, e nel vangelo di Matteo,
guidati dalla stella cometa giunsero a Gerusalemme e si recarono subito alla reggia di Erode per chiedere del nuovo Re che doveva nascere. Erode spaventato dalla venuta del “Re dei Giudei”, esortò i Magi ad andare a Betlemme per scoprire dove si trovasse il bambino: “Chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo” (Vangelo secondo Matteo).

Seguendo la stella cometa, i Magi trovarono “nella casa” Gesù e sua madre Maria e iniziarono ad adorarlo, offrendogli oro, per omaggiare la regalità del Bambino, incenso per ricordare la sua divinità, e mirra, per il sacrificio e la futura morte dell’uomo Gesù (la mirra è un unguento profumato usato in antichità per la mummificazione e la conservazione dei defunti).
“Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese”. (V. Matteo)
Di origini decisamente pagane è invece la tradizione legata alla Befana, la cui storia si usa ricollegare al racconto fantastico per cui nella notte volavano sui campi appena seminati figure femminili pronte a propiziare il raccolto.
Furono gli antichi Romani ad ereditare alcuni riti propiziatori pagani legati ai cicli stagionali e associandoli al calendario romano. La dodicesima notte dopo il solstizio invernale essi celebravano la morte e la rinascita della natura attraverso Madre Natura e si credeva che proprio in quelle dodici notti delle figure femminili volassero sui campi coltivati, al fine di ingraziarsi la fertilità dei futuri raccolti.
Alcuni identificarono la figura femminile con Diana, dea lunare della cacciagione e della vegetazione, altri a divinità minori come “Sàtia” (dea della sazietà), o “Abùndia” (dea dell’abbondanza).
Altre credenze collegano la Befana a un’antica festa romana, che si svolgeva in inverno in onore di Giano e Strenia (da cui deriverebbe anche il termine “strenna”) e durante la quale ci si scambiavano doni. Altre ancora fanno risalire la Befana ad alcune figure importate della mitologia germanica, sempre come una personificazione femminile della natura invernale.
Dal IV secolo d.C. la Chiesa di Roma avviò la condanna di riti e credenze pagane, ma molte personificazioni resistettero fino al Basso Medioevo fino ad accettare di nuovo, gradualmente, l’attuale figura di una vecchina affettuosa, e non una strega, rappresentata su una scopa volante.

Nel periodo del teologo Epifanio di Salamina, poi, la ricorrenza dell’Epifania fu proposta alla data della dodicesima notte dopo il Natale, recuperando in questo modo l’antica simbologia numerica pagana.
L’aspetto da vecchia sarebbe anche una raffigurazione simbolica dell’anno vecchio: una volta davvero concluso, lo si può bruciare, così come accadeva in molti paesi europei, dove esisteva la tradizione di bruciare dei fantocci vestiti di abiti logori.
*Che la befana venga di notte con le scarpe tutte rotte
è ormai cosa risaputa, ma in pochi sanno che si tratti di una vecchina che discende dalla luna
sulla scopa di saggina non appena il cielo imbruna…e si accosta pian pianino
alle calze e alle scarpette messe in fila sul camino*
per i bimbi è una gioia in più, dopo Babbo Natale  aspettare la “calza” dalla mitica Befana.
Attenzione però, tutti i bambini che hanno fatto i monelli potrebbero trovare anche del carbone. Sai perché?
Sempre secondo alcune leggende
I bambini usavano mettere delle scarpe e delle calze fuori dall’uscio di casa, proprio perché sarebbero servite come ricambio durante il lungo viaggiare della vecchietta; ma, se quest’ultima non ne avesse avuto bisogno, le avrebbe lasciate lì, riempite appunto di dolci.
Il carbone – o anche la cenere – da antico simbolo rituale dei falò, inizialmente veniva inserito nelle calze o nelle scarpe insieme ai dolci, in ricordo, appunto, del rinnovamento stagionale, ma anche dei fantocci bruciati. Nell’ottica morale cattolica dei secoli successivi, nella calze e nelle scarpe veniva inserito solo il carbone come punizione per i soli bambini che si erano comportati male durante l’anno precedente.

M’avevan detto, la Befana non è più tanto lontana
sulla scopa è già per via giungerà all’Epifania.
Porterà ai bimbi buoni chicche ed altri doni.
La Befana qui passò tutto questo mi portò!
Se sia brutta, vecchia e storta
non lo so e non me ne importa,
so soltanto che il suo arrivo rende il cuore più giulivo.

Buona Festa dell’Epifania e Buona Befana!

Marida Cesarini

News da Antenna Web

22 Maggio 2022

Significativa cerimonia nei luoghi dove ottocento anni fa...

16 Maggio 2022

Doppia iniziativa il 15 e il 22 maggio nell’ambito delle...

07 Maggio 2022

PER LA PRIMA VOLTA A MILANO IN UN CONCERTO UNICO VENERDÌ...

06 Maggio 2022

Dal 6 all’8 maggio il programma delle celebrazioni e degli...

02 Maggio 2022

Il 27-28-29 Maggio 2022 presso il Teatro Arena Streaming...

02 Maggio 2022

PRESENTAZIONE XXV FESTA DEGLI STATUTI DI FOSSATO DI...

02 Maggio 2022

ASD KARATE ITALY DI PETRIGNANO  E PILA SUPER PROTAGONISTA...

21 Aprile 2022

NUOVA DATA DI AUDIZIONI PER INNOVAMUSIC CONTEST SABATO 30...

10 Aprile 2022

PRIMAVERA E RINASCITA: UN INNO ALLA VITAEd ecco sul...

10 Aprile 2022

La Podistica Avis Deruta è una società di podismo molto...

03 Aprile 2022

AntennaWeb presenta Rock Opera in due...

03 Aprile 2022

Classe 1962, Claudio Valigi è partito dalla sua Deruta per...

Citazioni Musicali
The artists always reflect the times, so there's a lot to think about, a lot of unknowns, a lot of things that are describable. This is the closest I've seen to the kind of ambience that made the '60s happen. It's not about the artist having a responsibility to do anything. They have to be artists and express themselves and everything will work out fine.
Neil Young
Neil Young
Citatis.com

Licenza SIAE n. 202000000154 - Licenza SCF n. 167/5/21

PAGE TOP